Home » Eventi Pisa e Provincia » Festa dei Camminanti 2015

Share

La mattinata è proseguita con l’arrivo a piedi alle Polle di Agnano, un luogo fantastico, immerso nella lecceta delle pendici del Monte Verruchino e rallegrato dallo scorrere dell’acqua limpidissima che nasce dalla sorgente posta lì vicino, protetta da una costruzione di pietre murate a secco. Purtroppo l’arrivo di un rovescio improvviso (con tanto di grandine e tuoni) ha rovinato un po’ la festa, organizzata dall’ Ass. “Passo del Frantoio”, a base di vino e carne alla brace; epilogo bagnato per la cinquantina di adulti e bambini presenti.

Nel pomeriggio, si riparte alle 15 da Vicopisano, con in programma la visita delle pievi romaniche sparse sui colli intorno al paese, storicamente sede di ordini eremitici e regolari fin dai primi secoli del cristianesimo. Partendo dalla Pieve di Santa Maria e Giovanni Battista, nella piazza di Vico, l’escursione organizzata da Michele Colombini, Guida Ambientale di Vadoevedo, lascia l’abitato in direzione del frantoio dell’omonima azienda agricola, per giungere poi alla chiesa di San Jacopo in Lupeta, vero e proprio gioiello del periodo storico che fece di Pisa un centro di riferimento per la cultura monastico-eremitica, e guida dello stile e gusto artistico-architettonico del tempo. L’ultima pieve, Sant’Andrea in Nocciola, annessa ad una proprietà privata, ospita in permanente la mostra delle opere di Pierino Palotti; già proprietario dell’immobile dopo tutti i passaggi di mano succedutisi dalla soppressione del convento ad oggi, l’artista, oltre ad una rassegna delle sculture presenti, ha gentilmente offerto ai presenti i suoi ricordi di vita legati alla chiesa, oggi sconsacrata: dalle corse da bambini sui pattini col “Galli”, ai primi tentativi di recupero e restauro dell’immobile, all’installazione delle opere d’arte oggi presenti.

Share